Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotizieolbiaPoliticaSanità › Nieddu visita gli ospedali della Gallura
Red 8 giugno 2019
Proseguono i sopralluoghi dell´assessore regionale della Sanità ai presidi sanitari dell´Isola. Ieri mattina, ha visitato gli ospedali Dettori a Tempio e Merlo a La Maddalena, oltre al pronto soccorso dell´ospedale Giovanni Paolo II di Olbia
Nieddu visita gli ospedali della Gallura


OLBIA - Proseguono i sopralluoghi dell'assessore regionale della Sanità Mario Nieddu ai presidi sanitari dell'Isola. Ieri mattina (venerdì), ha visitato gli ospedali Dettori a Tempio e Merlo a La Maddalena, oltre al pronto soccorso dell'ospedale Giovanni Paolo II di Olbia.

«In vista della riforma delle reti, sanitaria e territoriale, il confronto con gli operatori e con il territorio - spiega Nieddu - ci sta permettendo di raccogliere importanti elementi di valutazione». Nel corso delle visite, a cui hanno partecipato anche il consigliere regionale Dario Giagoni ed il deputato Guido De Martini, membro della Commissione Sanità della Camera, l'assessore ha incontrato le rappresentanze dei comitati cittadini.

«Non abbiamo intenzione di chiudere presidi e di calare dall'alto decisioni sul territorio. Lavoriamo per tamponare le emergenze, ma contiamo di dare risposte strutturali ai problemi, portando le nostre istanze anche sui tavoli nazionali. Infine - ha annunciato l'esponente della Giunta Solinas - stiamo preparando gli Stati generali della Salute. Sarà un'occasione importante per intraprendere un percorso che punterà a trovare soluzioni condivise in ambito socio-sanitario, attraverso un confronto allargato».
Commenti
12:16
«La formazione di specialisti è indispensabile per la futura Rete territoriale», ha dichiarato venerdì l´assessore regionale della Sanità, che vuole puntare sull´umanizzazione delle cure
21:21
Questo l´auspicio del presidente del Consiglio comunale di Cagliari Edoardo Tocco, che riflette sulla possibile frammentazione tra le principali strutture sanitarie della città, con un disegno destinato a differenziare il Dipartimento pediatrico e delle Microcitemie
© 2000-2019 Mediatica sas