Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziecagliariCulturaUniversità › Protocollo UniCa-Fondazione Teatro Lirico
Red 15 giugno 2019
L´Università degli studi di Cagliari e la Fondazione Teatro Lirico hanno firmato un protocollo di intesa: tra le attività già realizzate, ci sono tirocini, corsi e l’accesso degli studenti agli spettacoli a tariffa ridotta. Dal prossimo Anno accademico, sarà attivato un insegnamento di produzione dello spettacolo dal vivo, affidato a professionisti di chiara fama
Protocollo UniCa-Fondazione Teatro Lirico


CAGLIARI - La valorizzazione delle rispettive competenze in ambito gestionale, produttivo e scientifico e comunicativo e la formazione di nuovi professionisti e nuovo pubblico sono tra gli obiettivi del protocollo di intesa firmato ieri mattina (venerdì) in Rettorato dal rettore dell’Università degli studi di Cagliari Maria Del Zompo ed il sovrintendente della Fondazione Teatro Lirico di Cagliari Claudio Orazi a nome delle due amministrazioni. L’intesa prevede che le due istituzioni collaborino nei comitati di indirizzo di alcuni corsi di laurea e nella progettazione di attività di ricerca applicata, formazione e terza missione nel campo delle arti performative, del multimediale e degli audiovisivi.

«Le professioni del futuro avranno sempre bisogno della creatività, un elemento che non potrà mai essere sostituito dalle macchine – ha dichiarato Del Zompo presentando il protocollo firmato – In questo senso, la collaborazione con la Fondazione Teatro Lirico ci permetterà di offrire agli studenti nuove opportunità. Darà anche una spinta decisa verso l’internazionalizzazione, perché consentirà a studenti e docenti di altri Paesi di studiare in Sardegna anche queste discipline». D’accordo con il rettore anche Orazi: «La creatività è il riferimento del nostro futuro: per questo le imprese creative devono essere costantemente alimentate. L’orizzonte su cui si muove l’intesa con l’Università di Cagliari va dal percorso delle poetiche alle estetiche fino all’obiettivo della formazione e dei posti di lavoro. Questa firma è l’esito di un percorso di conoscenza reciproca».

Tra le prime azioni già promosse e realizzate dal Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali e dal Laboratorio interdisciplinare sulla musica dell’Ateneo, dalla sociologa Clementina Casula, dal musicologo Paolo Dal Molin, dall'etnomusicologo Ignazio Macchiarella e dal docente di Cinema Antioco Floris, all’interno delle attività previste dal protocollo ci sono la realizzazione di tirocini, l’allineamento dei programmi dei corsi musicologici alle stagioni concertistica e lirica, l’accesso degli studenti a concerti e spettacoli a tariffa ridotta. «Tassello dopo tassello, l’Università di Cagliari migliora l’offerta formativa – ha commentato Francesco Aracu, presidente del Consiglio degli Studenti, presente alla firma – che è già di per se ampia e articolata. Consentire laboratori didattici altamente qualificati anche in questo settore aumenta la qualità della formazione dei nostri laureati». E dal prossimo Anno accademico, nell’ambito del Corso di laurea magistrale in Scienze della produzione multimediale, sarà attivato l’insegnamento di Produzione dello spettacolo dal vivo, affidato a professionisti di chiara fama individuati con il contributo della Fondazione Teatro Lirico.

Nella foto (di Priamo Tolu, Fondazione Teatro Lirico): Maria Del Zompo e Claudio Orazi
Commenti
15/11/2019
Nuovo doppio appuntamento per l´Università per le tre età di Alghero. Martedì, Elias Vacca spiegherà “Il ruolo sociale dell’avvocato, la sua deontologia, i rapporti con clienti, controparti, giudici. Cosa fare e cosa non fare quando abbiamo bisogno di un avvocato. Chi paga le spese di difesa e quelle processuali. Quali doveri ha l’avvocato”, mentre Mauro Porcu parlerà de “Il suono del cinema"
© 2000-2019 Mediatica sas