Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziecagliariCronacaCronaca › Contributi europei: truffa a Sanluri
Red 25 giugno 2019
La Guardia di finanza di Sanluri ha concluso un’indagine nei confronti di un imprenditore agricolo, che è risultato, per gli anni 2015, 2016 e 2018, aver indebitamente percepito contributi pubblici quali aiuti comunitari all’agricoltura per oltre 86mila euro
Contributi europei: truffa a Sanluri


SANLURI - Nell’ambito delle attività a tutela della spesa pubblica e di contrasto alle frodi comunitarie, la Guardia di finanza di Sanluri, coordinata dalla Procura della Repubblica di Cagliari, ha concluso un’indagine nei confronti di un imprenditore agricolo di Sanluri, che è risultato, per gli anni 2015, 2016 e 2018, aver indebitamente percepito contributi pubblici quali aiuti comunitari all’agricoltura. Gli accertamenti delle Fiamme gialle sono scattati dopo un'approfondita attività investigativa nel novero delle numerose concessioni di provvidenze pubbliche, per analizzare la regolarità di tutti gli elementi necessari per accedere a finanziamenti pubblici erogati nell’ambito del settore dell’agricoltura.

Le indagini svolte dai finanzieri di Sanluri hanno permesso di rilevare il meccanismo fraudolento adottato dall’agricoltore sanlurese per richiedere contributi pubblici all’Agenzia per le erogazioni in agricoltura, organismo nazionale deputato all’erogazione degli aiuti che l’Unione europea concede per finanziare gli investimenti necessari al miglioramento e ammodernamento delle aziende agricole. L’esame della documentazione reperita nelle fasi del controllo ha consentito di accertare che il percettore dei finanziamenti pubblici ha inserito nella domanda di accesso alle pubbliche provvidenze terreni non di sua proprietà, giustificandone il titolo di possesso con un contratto di affitto dei terreni agricoli con firma falsa e riuscendo così ad ottenere illecitamente finanziamenti per oltre 86.665euro a carico del Fondo europeo agricolo sviluppo rurale.

Sulla base dei riscontri investigativi, che hanno determinato l’assenza del requisito del possesso dei terreni, indispensabile per ottenere i finanziamenti comunitari erogati dall’Agenzia, l’agricoltore è stato dapprima denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Cagliari per il reato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e, successivamente, segnalato ad Agea per l’attivazione delle procedure di recupero di quanto indebitamente ricevuto e per l’applicazione delle sanzioni amministrative. L’autore della violazione è stato anche deferito alla Procura regionale della Corte dei conti di Cagliari per i profili di responsabilità amministrativa derivanti dal danno erariale in relazione all’indebito percepito.
21/8/2019
Prosegue l’impegno della Polizia stradale di Sassari, Olbia e Tempio Pausania sul territorio della provincia, per la prevenzione agli incidenti stradali e la promozione di comportamenti di guida, nel rispetto del Codice della strada. Denunciato un giovane algherese per ricettazione, trovandosi alla guida di un veicolo di grossa cilindrata, poi risultato rubato a Cagliari nel 2015
17:08
Le Fiamme gialle della seconda Compagnia di Cagliari, nell’ambito delle attività di contrasto al lavoro nero ed irregolare, hanno concluso un controllo nei confronti di una ditta individuale cagliaritana, esercente l’attività di vendita al dettaglio di prodotti per la casa
22/8/2019
Su disposizione della Direzione generale del Corpo forestale, il Servizio Ispettorato ripartimentale di Sassari ha coordinato, durante le festività di Ferragosto, dei servizi straordinari di prevenzione e controllo nelle località costiere della giurisdizione, coinvolgendo il personale delle Stazioni di Alghero, Asinara, Castelsardo, Sassari, Villanova Monteleone e le Blon di Alghero e Porto Torres
18:21
Provvidenziale l´intervento dei vigili del fuoco sul Lido San Giovanni ad Alghero. La presenza di un nido di vespe a pochi metri dalla passeggiata poteva creare gravi conseguenze
© 2000-2019 Mediatica sas