Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziesardegnaPoliticaAgricoltura › «Aumenta l´Iva, colpo mortale all´agricoltura»
A.S. 15 agosto 2019
Lo denuncia Tore Piana che chiede «urgentemente alla Regione Sardegna e al Suo Presidente di chiedere con forza al Governo Nazionale il riconoscimento dei benefici fiscali e di costi dovuti all’insularità»
«Aumenta l´Iva, colpo mortale all´agricoltura»


SASSARI - L’aumento dell’Iva per il mondo agricolo della Sardegna, si calcola in un maggiore costo quantificato in oltre 40 milioni di euro annui, come si sa il mondo agricolo in Sardegna utilizza il sistema del regime fiscale agevolato e semplificato, cioè senza compensazione fra iva pagata e iva incassata, quindi l’aumento dell’Iva sarebbe per gli agricoltori Sardi solo ed esclusivamente un ulteriore costo secco.

Il maggior costo pagato dagli agricoltori per l’aumento dell’IVA, secondo alcuni calcoli del Centro Studi Agricoli, annullerebbe interamente gli introiti percepiti dal mondo agricolo sardo con la PAC per il tramite del “fascicolo unico”. «Una situazione questa che darebbe il colpo mortale allo stesso comparto agricolo, come tutti sanno, in Sardegna l’equilibrio economico del settore agricolo è molto delicato e basterebbe un intoppo per rischiare di far saltare una delle economie tradizionali e importanti della Sardegna».

«Si pensi che recenti indagini statistiche, hanno evidenziato come la maggior parte delle aziende agricole Sarde, sopravvivono esclusivamente grazie agli introiti della PAC, per il tramite del Fascicolo Unico. In Sardegna abbiamo circa 35 mila fascicoli attivi Aziendali». Lo denuncia Tore Piana che chiede «urgentemente alla Regione Sardegna e al Suo Presidente di chiedere con forza al Governo Nazionale il riconoscimento dei benefici fiscali e di costi dovuti all’insularità».
Commenti
14/10/2019
Strascichi giudiziari dopo dichiarazioni rilasciate dalle associazioni Coldiretti e Codacons per la vertenza dei pastori sardi. Non ci faremo intimidire dalle denunce: così Carlo Rienzi presidente Codacons
14/10/2019
«Non mi faccio certo intimidire e continuo a combattere», afferma il presidente della Coldiretti, nel commentare l´indagine scaturita dalla denuncia presentata dal presidente del Consorzio del pecorino romano Salvatore Palitta. «Accuse gravissime, che gli varranno una querela per calunnia», rilancia il presidente del Codacons Carlo Rienzi
© 2000-2019 Mediatica sas