Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziealgheroPoliticaPolitica › 2010-2019 ritorno ad Andrea Delogu: l´intervista
Cor 21 novembre 2019 video
Ascoltare le parole del commercialista algherese a distanza di ben 9 anni fa piombare la città - ma la politica in particolare - in soggezione: gli obiettivi di allora diventano incompiute di ieri e impegni attuali. Si riparte dalla grana-dipendenti (tutti in scadenza il 15 dicembre 2019). Ecco l'intervista che fa già storia
2010-2019 ritorno ad Andrea Delogu: l´intervista


ALGHERO - Pochi capelli in più e qualche ruga in meno, ma la stessa determinazione di allora. Alla guida della Fondazione Alghero ritorna il primo presidente e certamente la voglia di portare a termine - per certi versi avviare - qual percorso intrapreso quasi un decennio fa deve aver pesato, ed anche molto, nella scelta di Andrea Delogu di ritornare a guidare la cassaforte del Comune.

16 dicembre 2010. "Alghero fa Meta", così titolava il Quotidiano di Alghero la bellezza di nove anni fa. Un po tutto è cambiato in un decennio, molto meno nella classe politica locale. Ma riascoltare le parole dell'esperto commercialista algherese, primo presidente-direttore della Fondazione a distanza di tanto tempo fa un po' arrossire: gli obiettivi di allora diventano incompiute di ieri e impegni attuali.

Si riparte, infatti, dalla grana-dipendenti (tutti in scadenza il 15 dicembre 2019). Così il primo obbiettivo del nuovo corso non potrà non essere quello di strutturare l'ente che ogni anno gestisce il patrimonio archeologico algherese, cura l'organizzazione degli eventi e programma la promozione del territorio. Di «progetto ambizioso ed estremamente articolato» parlava Delogu nel 2010, «capace di coinvolgere i privati cercando di rendere più redditizio il sistema». Tutti obbiettivi sempre più attuali.

[l'intervista era con Sara Alivesi, 18 dicembre 2010]

20:02
Se constatiamo che la funzione di “figlio” viene svolta da: un consigliere comunale in carica fortemente compromesso con la titolarità della società di gestione; mentre la funzione di “figliastro” viene svolta da: Antonello Cuccureddu, la cui figlia era candidata nelle file del Psd´Az, allora l´espressione assume un significato più forte: quello della disparità di trattamento, che ci riporta anche ad infividuare l´abuso, ovvero l´omossione in atti d´ufficio. Bentornata Alghero! Ma quale Alghero trova? Quella della giustizia oppure quella dei figli e figliastri?
4/12/2019
Vent’anni fa, moriva la prima presidente donna della Camera. «Uno dei più fulgidi esempi della politica italiana», così la ricorda la deputata algherese del Movimento 5 stelle Paola Deiana
6/12/2019
La Lega Salvini Premier sarà presente in mille piazze italiane, il 7 e 8 Dicembre, e raccoglierà le firme per chiedere al Governo il ritiro all’adesione della riforma del MES
© 2000-2019 Mediatica sas