Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziesassariCulturaAmministrazioneGemelle da 30 anni: l´incontro nell´Isola
Cor 17 novembre 2019
In programma in Sardegna l’incontro delle amministrazioni di Fiorano Modenese e Maranello, con quelle sassaresi di Bultei, Burgos, Ittireddu e Ozieri che 30 anni fa hanno sottoscritto un patto di gemellaggio
Gemelle da 30 anni: l´incontro nell´Isola


ITTIRI - Da venerdì 22 a domenica 24 novembre 2019 è in programma in Sardegna l’incontro delle amministrazioni di Fiorano Modenese e Maranello, con quelle sassaresi di Bultei, Burgos, Ittireddu e Ozieri che 30 anni fa hanno sottoscritto un patto di gemellaggio. Da allora i rapporti fra queste comunità non si sono mai interrotti, grazie all’impegno del Circolo Nuraghe di Fiorano Modenese e della Fasi, che già un anno fa hanno promosso un riflessione sul presente e sul futuro dei gemellaggi in una due giorni culminata nel convegno “Genti in Movimento - Vecchi e Nuovi processi migratori”, base per dare sviluppo all’amicizia fra le diverse comunità e per affrontare insieme tematiche ineludibili come sviluppo, lavoro, integrazione.

Se per i comuni sardi i temi restano l’occupazione, la burocrazia, le infrastrutture, la tanto attesa metanizzazione, il depauperamento delle forze migliori perché i giovani più preparati emigrano, la difficoltà a fare della cultura un investimento capace di creare economia, per i comuni modenesi c’è il tema di un crescente numero di persone che vive nel territorio in modo provvisorio, con la certezza di ripartire verso altri lidi, finendo così per non inserirsi nella comunità, ma semplicemente di utilizzare i suoi servizi. Per tutti c’è la difficoltà dell’attuale contesto, nel quale crescono la paura e la contrapposizione e l’insicurezza che rendono più difficile l’incontro e il confronto, riducendo l’emigrazione, da sempre presente, che nel passato è stata motore di sviluppo, ad un problema e non ad una risorsa.

Il programma istituzionale della tre giorni si apre ad Ozieri venerdì 22 novembre, alle ore 16.30, con il convegno ‘Il Neolitico a Fiorano e Ozieri’ nel Palazzo Costi, nel quale Stefania Spaggiari, direttore del Museo della Ceramica del Castello di Spezzano e l’archeologa Michela Migaleddu per approfondiscono le culture neolitiche di Fiorano e di Ozieri. Alle ore 18 è prevista l’inaugurazione della mostre, fra le quali ‘Maranello, Ferrari e la sua gente’, visitabili fino al 30 novembre, dalle ore 16 alle ore 19; ‘ in esposizione anche ‘Migrantes per l’Europa’, una raccolta di vignette selezionate da Luca Paulesu per sensibilizzare il pubblico su temi come il destino dell’Europa, la migrazione dei popoli, l’integrazione, l’identità europea, la cittadinanza attiva e la democrazia.

La cerimonia ufficiale per il rinnovo degli impegni previsti nel protocollo di gemellaggio si svolge sabato pomeriggio, a Ozieri, alle ore 16.30. Sabato e domenica le delegazioni incontrano le amministrazioni di Bultei (con visita alla Foresta di Fiorentini), Ittireddu (con visita al Museo Archeologico, ospitato presso l’aula consiliare) e Burgos (con visita al castello). Dopo gli incontri per il gemellaggio il Circolo Nuraghe si prepara a festeggiare i suoi primi quarant’anni. Era il 5 dicembre 1979 infatti quando un gruppo di sardi residenti a Fiorano Modenese, a Modena, a Sassuolo e a Formigine sottoscrisse l’atto costitutivo.
Commenti
18/1/2020
Il Sindaco e la Giunta comunale di Alghero proseguono con gli incontri con i Comitati di quartiere per discutere la soluzione dei problemi. Martedì l’incontro con i residenti del centro storico, a cui è seguito giovedì quello con Sant’Agostino. Gas e idrico sul tavolo. Armonizzare gli scavi con rete idrica: ieri incontro sul tema con il direttore generale di Abbanoa. Nei prossimi giorni, verrà programmato l’incontro con il Comitato di Fertilia
10:45
Il sopralluogo fissato per la giornata di martedì segue quello di ottobre. Alla riunione convocata dal presidente Christian Mulas, è prevista anche la partecipazione dell´assessore dei Lavori pubblici Antonello Peru
22:29
Il Consiglio comunale ha votato all´unanimità l´attribuzione della cittadinanza onoraria alla senatrice. E´ un «segno di riconoscimento universale della lotta di ogni forma di discriminazione e violenza e per l’opera profusa per il mantenimento della memoria della tragedia della Shoah di cui fu vittima e per il suo impegno per i diritti dell’uomo, che incoraggia tanti giovani, uomini e donne a proseguire questa fondamentale opera educativa per non dimenticare le tragedie e gli orrori del passato e seminare semi di pace, di tolleranza e fratellanza»
© 2000-2020 Mediatica sas