Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziealgheroCronacaTrasporti › Arst: sbarre alzate, ma non c´era pericolo
Red 21 novembre 2019
In riferimento all´episodio citato ieri in un articolo pubblicato dal Quotidiano di Alghero, l´Arst chiarisce la situazione: «Nel caso di mancati funzionamenti, guasti, o di anomalie improvvise dei passaggi a livello automatici o di altri impianti tecnologici, sono poste in essere, da Arst, tutta una serie di azioni espressamente regolamentate e finalizzate al ripristino delle normali condizioni di esercizio, da parte del personale preposto»
Arst: sbarre alzate, ma non c´era pericolo


ALGHERO – Nessun pericolo. In riferimento all'episodio citato ieri in un articolo pubblicato dal Quotidiano di Alghero sul passaggio a livello rimasto inspiegabilmente aperta nonostante il passaggio del treno [LEGGI], l'Arst interviene per chiarire la situazione.

«Nel caso di mancati funzionamenti, guasti, o di anomalie improvvise dei passaggi a livello automatici o di altri impianti tecnologici – spiegano dalla sede dell'azienda - sono poste in essere, da Arst, tutta una serie di azioni espressamente regolamentate e finalizzate al ripristino delle normali condizioni di esercizio, da parte del personale preposto. Le norme in materia di sicurezza stabiliscono che il macchinista debba arrestare il treno in prossimità del passaggio a livello per verificare che non vi siano veicoli stradali in fase di avvicinamento all’attraversamento e quindi superare l'intersezione, a bassissima velocità (o a passo d'uomo), azionando ripetutamente la segnalazione acustica insita nel fischio».

Infine – viene sottolineato in una nota - solo dopo aver accertato che non vi siano condizioni di pericolo, impegnare lo stesso passaggio. Così, di fatto, è avvenuto alle ore 8 di mercoledì 20 novembre. Basti pensare che, laddove non vi sia visibilità in prossimità del passaggio a livello, lo stesso, normalmente, è presenziato con personale a terra».

«Infine - viene sottolineato in una nota - solo dopo aver accertato che non vi siano condizioni di pericolo, impegnare lo stesso passaggio. Così di fatto, è avvenuto alle ore 8 di mercoledì 20 novembre», conclude l'azienda, che ricorda anche che, «laddove non vi sia visibilità in prossimità del passaggio a livello, lo stesso, normalmente, è presenziato con personale a terra».
Commenti
© 2000-2019 Mediatica sas