Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotizieportotorresCronacaCronaca › Occupano case popolari: denunce a Porto Torres
Red 29 novembre 2019
Gli agenti del Comando della Polizia locale di Porto Torres sono intervenuti negli stabili di Viale delle Vigne e di Via dell´Autonomia. Due le persone denunciate alla Procura della Repubblica per occupazione abusiva di alloggi di edilizia residenziale pubblica
Occupano case popolari: denunce a Porto Torres


PORTO TORRES – Due distinte operazioni della Polizia locale di Porto Torres hanno portato alla denuncia di due persone alla Procura della Repubblica per occupazione abusiva di alloggi di edilizia residenziale pubblica. Gli agenti del Comando di Polizia locale sono intervenuti recentemente in due distinte occasioni.

La prima in Viale delle Vigne, dove un 54enne aveva occupato arbitrariamente una casa di proprietà comunale. La seconda operazione è avvenuta la settimana scorsa, in Via dell'Autonomia, nel quartiere del Villaggio verde. Un 45enne è stato trovato dalla Polizia mentre effettuava il trasloco in un alloggio libero di proprietà di Area.

L'abitazione, come emerso dal racconto, si era appena resa disponibile a causa della morte della beneficiaria. L'uomo è stato denunciato anche per aver deturpato l'immobile. Infatti, dopo essersi introdotto nell'appartamento, aveva eseguito alcuni interventi di manutenzione, tra cui la pavimentazione della cucina e lo spostamento di un tramezzo.
19/1/2020 video
Malviventi scatenati in città. Colpo notturno ad Alghero presso gli uffici dell´Anagrafe e Stato Civile di Via Catalogna. Sul posto le forze dell´ordine che hanno avviato approfondite indagini. Le immagini
18/1/2020
Gli agenti del locale Posto fisso di Polizia hanno denunciato in stato di libertà due persone. Continua l’attività della Polizia di Stato al contrasto delle truffe on-line
14:00
Week-end di controlli e super lavoro nel Sassarese da parte della Polizia Stradale e personale medico della Questura di Sassari, nell’ambito del servizio “stragi del sabato sera”
© 2000-2020 Mediatica sas