Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziealgheroSpettacoloCinema › Gaudí a l’Alguer, terzo ciclo
Red 10 gennaio 2020
Mercoledì sera, al Cinema Miramare di Alghero, il terzo film in programma è “Jean-François i el sentit de la vida”, del regista Sergi Portabella, al suo esordio nel lungometraggio di finzione
Gaudí a l’Alguer, terzo ciclo


ALGHERO - Prosegue El Cicle Gaudí a l’Alguer, l’iniziativa nata grazie ad un progetto di cooperazione culturale tra l’Acadèmia del Cinema Català, la Generalitat de Catalunya, la Società Umanitaria di Alghero e la Plataforma per la llengua, e patrocinata dall’Amministrazione comunale e dalla Fondazione Alghero. L'iniziativa ha permesso alla città di inserirsi nel circuito del Cicle Gaudí, che coinvolge più di cinquanta sale cinematografiche, presenti nei Comuni in cui si parla la lingua catalana, e che propone una selezione dei film vincitori dell’omonimo Premio, il più prestigioso riconoscimento cinematografico catalano, assegnato dalla stessa Acadèmia ai miglior film, autori e tecnici del settore.

Mercoledì 15 gennaio, alle 19, al Cinema Miramare, il terzo film in programma è “Jean-François i el sentit de la vida”, del regista Sergi Portabella, al suo esordio nel lungometraggio di finzione. Il film è la storia di Francesc, un ragazzo solitario di tredici anni che per caso a scuola trova il libro “Il mito di Sisifo”, di Albert Camus. Rimasto affascinato dalle idee del filosofo, Francesc decide di diventare un esistenzialista ed inizia a farsi chiamare Jean-François. Ignorando che Camus sia morto da oltre cinquant'anni, il ragazzo scappa in direzione Parigi per poterlo conoscere. Un “coming of age” delicato e malinconico sull’onda del cinema francese, dove c’è spazio per parlare anche di bullismo, di suicidio e della sofferenza dolce e straziante del primo amore.

Sarà ospite della serata il regista Sergi Portabella, ex allievo dell’Escac che, come il protagonista del suo film, si è discostato presto dalla scuola per seguire un percorso più artistico e creativo che lo ha portato, prima dell’approdo al lungometraggio, alla regia di programmi tv, serie e corti. Il film sarà proiettato in lingua originale con i sottotitoli in italiano. Il biglietto d'ingresso costa 2euro. La Le traduzioni dei comunicati stampa e l'interpretazione simultanea sono a cura dell’Ofici lingüistic de l’Alguer. Il ciclo chiuderà con l’appuntamento di mercoledì 5 febbraio, sempre alle 19 al Miramare, con l’opera prima di Laura Jou, “La vida sense la Sara Amat”.
Commenti

17/1/2020
Mercoledì sera, nella Sala Conferenze de Lo Quarter, la Società Umanitaria di Alghero presenterà il film “Shelter–addio all’Eden”, diretto dal regista Enrico Masi e prodotto da Caucaso e Ligne 7, in collaborazione con Rai cinema e Manufactory productions, con il sostegno della Film commission Emilia-Romagna e della Fondazione Sardegna film commission
© 2000-2020 Mediatica sas