Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziecagliariPoliticaSanità › Sopralluogo all´ospedale di Muravera
Red 5 settembre 2019
Sopralluogo all´ospedale di Muravera
Ieri mattina, l´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu ha incontrato i sindaci del Sarrabus nel corso dell´incontro pubblico che si è tenuto in Municipio al termine del sopralluogo, a cui hanno partecipato anche i consiglieri regionali Roberto Caredda, Giorgio Oppi, Fausto Piga e Stefano Schirru. Presente anche il deputato sardo Guido De Martini, componente della Commissione Sanità della Camera


MURAVERA - «Non abbiamo intenzione di chiudere il San Marcellino, ne tanto meno vogliamo depotenziarlo. Una struttura valida. Tra i presidi periferici della Sardegna è sicuramente uno dei migliori, dal punto di vista edilizio ed organizzativo». Lo ha dichiarato l'assessore regionale della Sanità Mario Nieddu ai sindaci del Sarrabus, nel corso dell'incontro pubblico che si è tenuto nel Municipio di Muravera al termine del sopralluogo all'ospedale della città ed a cui hanno partecipato anche i consiglieri regionali Roberto Caredda, Giorgio Oppi, Fausto Piga e Stefano Schirru.

Presente anche il deputato sardo Guido De Martini, componente della Commissione Sanità della Camera. Circa 6milioni di euro la spesa per la ristrutturazione del nosocomio che serve un territorio di 30mila abitanti e ha un afflusso turistico di 3,5milioni di presenze l'anno. «I servizi erogati oggi nell'ospedale di Muravera - ha rassicurato l'assessore - verranno mantenuti e possibilmente implementati. Abbiamo in programma di bandire circa settanta concorsi per medici e operatori del comparto sanitario, per dare una prima forte risposta alla cronica carenza di personale nei presidi dell'Isola».

L'esponente della Giunta Solinas ha poi concluso intervenendo sull'imminente riforma del sistema sanitario: «Il San Marcellino, così come altri presidi territoriali dell'Isola, sconta il peso dei una politica che per aderire al Decreto ministeriale 70, ha tagliato i servizi e abbandonato le strutture periferiche a una lenta agonia. La riforma partirà dal superamento del modello fondato sull'Ats e si completerà con ciò che metteremo insieme attraverso gli Stati generali della Salute, che partiranno in autunno e avranno il preciso compito di coinvolgere i territori in questo delicato, ma indispensabile processo per il futuro della sanità della Sardegna».

Nella foto: un momento del sopralluogo
Commenti
12:05
«Chi ha amministrato la città di Alghero negli anni precedenti ha riacquistato la voce solo oggi, dopo un lungo periodo di afonia nel corso del quale sono passate le più tremende mazzate alla nostra sanità»
12:03
L´associazione di Alghero rilancia: «Per rilanciare la sanità algherese abbiamo bisogno di una politica forte e compatta e di figure dirigenziali all’interno dell’ATS nominate per meriti e non per appartenenze politiche»
15/2/2020
Per la Peste suina africana, sono stati abbattuti nelle campagne di Orgosolo decine di maiali a stato brado illegale, non registrati, di proprietà ignota e mai sottoposti a controllo sanitario
15/2/2020
«Solo oggi, dopo 4 mesi dalla mozione e dopo 5 mesi che gli algheresi sono obbligati a girare per il nord Sardegna per “elemosinare” un intervento di ortopedia, la maggioranza ha acconsentito a discutere la mozione»
13:26
Gli alunni della Quarta B della scuola primaria Santa Maria di Sorso hanno donato alla Neonatologia e Tin dell´Azienda ospedaliero universitaria di Sassari una poltrona per le mamme che devono allattare i loro bimbi
15/2/2020 video
Sabato mattina, i cittadini algheresi si sono riuniti davanti all´Ospedale Marino per protestare e chiedere una Sanità che funzioni. "Giù le mani dal Marino", la parola d´ordine dei presenti. Immagini e interviste sul Quotidiano di Alghero
Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)