Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziesardegnaOpinioniPoliticaBasta agli atti impugnati dal Governo
Antonello Peru 22 dicembre 2020
L'opinione di Antonello Peru
Basta agli atti impugnati dal Governo


Tamponi agli aeroporti, certificazione di negatività da ottenere alla partenza e quarantene obbligatorie. Leggendo le dichiarazioni del ministro Speranza e i provvedimenti decisi dal Governo per fronteggiare quello che viene definito il nuovo Covid sembra di ritornare a qualche mese fa, per la precisione al 10 di aprile. E' di quella data, infatti, la mia proposta che prevedeva esattamente le stesse cose per chi arrivava in Sardegna, per bloccare il diffondersi del virus nella nostra Isola e per renderla Covid free. Quando, pochi giorni dopo, il presidente e la Giunta regionale sarda ufficializzarono la scelta di richiedere i controlli in aeroporto e la certificazione di negatività per chi arrivava in Sardegna, dal Governo arrivò un deciso e incomprensibile no. E stessa cosa accadde a settembre, quando il presidente Solinas firmò l’ordinanza che prevedeva l’obbligo di tampone all’arrivo in aeroporto, con tanto di impugnazione da parte sempre del Governo.

Ora sembra che le uniche armi per bloccare il diffondersi del nuovo Covid in Italia siano proprio quei controlli agli arrivi che per la Sardegna venivano osteggiati in tutti i modi. Quando si poteva fare qualcosa per evitare o limitare che il virus circolasse in Sardegna ci trovavamo di fronte ad una barriera. E ora, leggere che proprio quegli stessi strumenti e quelle stesse iniziative vengono considerate indispensabili, lascia un ulteriore amaro in bocca per quello che poteva essere e che non è stato.

La responsabilità in questo caso è decisamente chiara e aumenta ancora di più la convinzione che se il Governo avesse in più di un’occasione lasciato alle Regioni l’autonomia per decidere cosa fare per contrastare la pandemia oggi forse il risultato, non solo in Sardegna, ma anche nel resto dell’Italia, sarebbe diverso. Questo non vale solo per questa situazione specifica. E' il momento di dire basta agli atti impugnati dal Governo. Le Istituzioni locali vivono il territorio quotidianamente, ne conoscono le esigenze, sanno interpretare i bisogni della gente e sanno capire meglio del Governo centrale quali interventi devono essere adottati.

* consigliere regionale del gruppo Cambiamo Udc
Commenti
6/3/2021 video
Due le strade per uscire senza ulteriori attese dalla drammatica situazione in cui si ritrova l´amministrazione algherese: dimissioni immediate o una chiamata alla responsabilità a tutte le forze politiche. Le sue parole
6/3/2021
E´ crisi vera in Comune ad Alghero, dove nelle ultime ore le forze di maggioranza più critiche con Mario Conoci si sono incontrate per studiare una strategia per uscire dall´impasse. A Fi, Udc, Psd´Az e Misto si unisce il circolo Tricolore di FdI
6/3/2021
Non solo tutto territorio sarà più forte, ma ciascuna città potrà esprimere al meglio la propria vocazione e la propria natura. Porto Torres è la porta settentrionale dell´Isola, ha un´area industriale infrastrutturata e un patrimonio archeologico unico. Ora possiamo sederci con autorevolezza in tutti i tavoli dove si deciderà il nostro destino
5/3/2021
«Lo sviluppo del territorio giocherà un ruolo chiave nel rilancio post-pandemia. Risorse e strumenti devono essere individuati in tempi rapidi». Così Andrea Columbano del Circolo Tricolore di Fratelli d´Italia Alghero
5/3/2021
Le opposizioni ad Alghero: «Nella prospettiva dell’interesse comune è bene coinvolgere effettivamente i consiglieri comunali nel percorso di revisione del contratto fin da subito senza aspettare i tempi ristretti della discussione consiliare presentando all’aula un provvedimento già chiuso nella forma e nella sostanza»
5/3/2021
Il capogruppo del Partito democratico di Alghero, Mimmo Pirisi, capisce e condivide pienamente il gesto dell’ormai ex segretario Dem Nicola Zingaretti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)