Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziesardegnaPoliticaSanità › «Tempi certi per gli specializzandi»
Red 13 gennaio 2021
«Tempi certi per gli specializzandi»
Il consigliere regionale del Gruppo Progressisti Francesco Agus interviene nella “querelle vaccini” chiedendo «Tempi certi sulla vaccinazione agli specializzandi impegnati in prima linea»


CAGLIARI - «Il Covid-19 non guarda età o tipo di contratto. Gli specializzandi impegnati in prima linea contro il virus devono essere inseriti nel piano di vaccinazioni che riguarda gli operatori del mondo sanitario con una calendarizzazione ufficiale e trasparente».

A dirlo è il consigliere regionale del Gruppo Progressisti Francesco Agus, che chiede che «il presidente della Regione e l'assessore alla Sanità si impegnino in questa direzione: in questi mesi difficilissimi, si è chiesto ai giovani medici di operare in corsia per fare fronte all'emergenza vissuta negli ospedali sardi e ora li si tiene ai margini della campagna di vaccinazione, esponendoli al rischio di contagio. Nelle bozze di piano (dove giustamente sono inseriti le lavoratrici e i lavoratori che a vario titolo sono impegnati nelle strutture sanitarie pubbliche), non è chiaro dove siano ricompresi gli specializzandi».

«Altre Regioni hanno già definito un piano preciso, che include i medici specializzandi. E' necessario che anche la Sardegna superi questo stallo: le aziende ospedaliere universitarie sono disponibili e attendono solo chiarezza da parte della Regione. Durante questa legislatura, abbiamo approvato una legge da noi fortemente voluta – conclude Agus - che valorizza il lavoro di questa categoria, con l'obiettivo di formare e poi tenere nei nostri ospedali i giovani medici che si sono specializzati qui: non c'è motivo per cui ora li si consideri operatori di serie B».
Commenti
9:35
L'assessore regionale alla Sanità, il leghista Mario Nieddu, chiede la revoca dell'ordinanza che dispone la zona arancione, ma dal Ministero filtrano indiscrezioni poco rassicuranti. Tutti i dati spediti a Roma dalla Regione Sardegna
9:20
Sabato mattina, il sindaco di Alghero Mario Conoci ha ricevuto negli uffici di Porta Terra il rappresentante territoriale dell´Unione italiana dei ciechi e degli ipovedenti Franco Santoro. L´Amministrazione comunale collabora con l´Uici
17:06
Sono 464 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi, mentre scendono a quarantacinque i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.589. Sono novantasette i guariti nelle ultime ventiquattro ore
19:29
Trenta posti in una superficie di 1300metri quadri nella Stecca bianca di Viale San Pietro, a Sassari. «Darà una risposta forte nella lotta contro il Coronavirus», dichiara il commissario straordinario dell´Aou Sassari Antonio Lorenzo Spano. «Rappresenta la sintesi degli sforzi assistenziali e consentirà agli anestesisti della nostra Scuola un´alta specializzazione», rilancia il direttore di Anestesia e rianimazione Pier Paolo Terragni
23/1/2021
Da domenica 24 gennaio la Sardegna è zona arancione. Così prevede l’ordinanza del ministero della Salute, Roberto Speranza, firmsata nella giornata odierna. Nuove restrizioni per bar, ristoranti e spostamenti
23/1/2021
I dati sottoposti ai parametri esistenti provengono dalle regioni. Per tale ragione stupisce lo stupore rappresentato dalle istituzioni regionali sarde, o più precisamente da alcune di esse, avendo letto delle spiegazioni più credibili fornite dall’assessore competente
23/1/2021
Il presidente del Consiglio regionale Michele Pais contesta il probabile passaggio della Sardegna in zona arancione dalla giornata di domenica, a causa del peggioramento dei dati sul contagio e la diffusione della pandemia su scala regionale
22/1/2021
Il Ministero della Salute risponde alle richieste in Deroga. «Il Governo garantisca pari diritti alle mamme della Sardegna», chiedono il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas e l´assessore regionale della Sanità Mario Nieddu
23/1/2021
Individuato nuovo cluster di positività in Medicina Interna. Immediato l´intervento dell´Azienda ospedaliero universitaria: quattordici positivi tra i pazienti, nessun operatore contagiato. In Clinica Medica cluster isolato e concluso il periodo di osservazione
23/1/2021
«Anche nel nord Sardegna è opportuno vaccinare subito i volontari della Protezione civile e del 118 e tutte le categorie che sono in prima linea nell´emergenza sanitaria». E´ quanto chiede il consigliere regionale dei Progressisti Antonio Piu in un´interrogazione all´assessore alla Sanità
23/1/2021
Lo ha dichiarato il Presidente della Regione, Christian Solinas, che parla di paradosso. «Oggi tutti gli indicatori consentono di mantenere la Sardegna in zona gialla»
23/1/2021
Il Comune ha reso noti i numeri dell´emergenza epidemiologica nel suo territorio. Dall´aggiornamento settimanale sui contagi, risulta che si registrano cinquantanove casi positivi, mentre sono diciassette le persone che si trovano in stato di quarantena
30/12/2020
496 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (due in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 44 (-1) il numero dei pazienti in terapia intensiva
29/12/2020
Sono stati 2.489 i test effettuati nelle ultime ventiquattro ore. Salgono di una unità sia il numero dei ricoverati in reparti non intensivi, sia in quelli intensivi. Duecento i nuovi guariti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)