Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziealgheroCulturaMuseiExodus, il riscatto degli esuli ha il suo magazine
G.M.Z. 10 febbraio 2021
Exodus, il riscatto degli esuli ha il suo magazine
Il nuovo periodico che parla di memorie, persone ed orizzonti è disponibile in formato elettronico o sul più tradizionale supporto cartaceo. Edito dall'Ecomuseo Egea di Fertilia (Alghero) si prefigge di raccontare a tutti la storia del riscatto di un popolo per lungo tempo massacrato e infine dimenticato


ALGHERO - «Ricordo, Memoria, Storia. È su questi tre pilastri che si struttura la ricostruzione del passato, la sua trasmissione al futuro. Diceva Leo Longanesi con una battuta tanto superficiale quanto profonda: «I generali non sanno che le battaglie le vincono gli storici». Anche nella storia c’è chi vince e c’è chi perde. Il ricordo è qualcosa che sopravvive nell’ambito della comunità famigliare. La memoria invece appartiene a una identità comunitaria che condivide una comunanza etica, culturale, sociale, politica o persino ideologica. La storia non è la roulette della verità, ma quel processo scientifico che seleziona i fatti per capire come sono andate davvero le cose e non come si pensa che dovessero andare. Che può essere corretto, rivisto, studiato di nuovo». Lo scrive il direttore Pasquale Chessa nel primo numero di "Exodus: memorie, persone, orizzonti. Una sfida oltre i confini".

Nel Giorno del Ricordo esce la prima rivista sarda dedicata agli esuli, edita dall'Ecomuseo Egea di Fertilia - Una luce sulla memoria, con il contributo della Camera di Commercio di Sassari, della Regione Sardegna e diversi sponsor istituzionali. Pubblicato in due lingue - italiano e inglese - il periodico ha una veste grafica accattivante ed è acquistabile in formato elettronico o sul più tradizionale supporto cartaceo (exodus.ecomuseoegea.org).

Exodus si prefigge di raccontare a tutti la storia del riscatto di un popolo per lungo tempo massacrato e infine dimenticato. Fotografie d’epoca, documenti, storie, memorie, persone, interviste, approfondimenti e ricerche storiche faranno da cornice alla memoria di questi eventi così carichi di vita. «Exodus - sottolinea il direttore organizzativo dell'Ecomuseo Egea di Alghero, Mauro Manca - sarà tre cose: sarà memorie, care o da ritrovare prima che vadano perdute; sarà persone, che hanno saputo compiere e compiono tutt’oggi grandi azioni anche nel quotidiano; sarà orizzonti, verso i quali non è mai mancato uno sguardo fiducioso». Col primo numero si contribuisce a tenere accesa una luce sulla memoria dei protagonisti dell’esodo degli Istriani, dei Fiumani e dei Dalmati, ed a riunire i fili di tante storie che fanno una storia sola, di un popolo che ovunque nel mondo ha saputo ricominciare e distinguersi per la sua laboriosità e determinazione, conservando sempre la sua identità.

Nella foto: l'immagine di copertina del primo numero di Exodus
Commenti


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)