Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziesardegnaPoliticaRegione › In Regione, il Giorno del Ricordo
Red 10 febbraio 2021
In Regione, il Giorno del Ricordo
«Tramandare la memoria della tragedia delle foibe per difendere la nostra società da odio e violenza», chiede il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas


CAGLIARI - «Ricordare, tramandare la memoria della barbarie e della cieca violenza, per fare in modo che nella nostra società i germi dell’odio non possano più produrre i loro frutti nefasti». Con queste parole, il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas, a nome della Giunta, rivolge il proprio commosso pensiero alle migliaia di vittime delle foibe.

Italiani, e in parte anche sardi, vittime di una delle più sanguinarie stragi che la storia ricordi. Vite, storie familiari distrutte con l’intento criminale di cancellarne perfino la memoria. «La verità storica sulle foibe - prosegue il governatore dell'Isola - ha restituito l’evidenza della immane portata della strage, e ancora oggi le ricerche in corso consentono di conoscere sempre nuovi e agghiaccianti particolari del genocidio degli italiani compiuto dai comunisti jugoslavi in Venezia Giulia, Quarnaro e Dalmazia e della triste storia dell’esodo giuliano-dalmata». Operai, minatori, carabinieri e militari: queste sono state le vittime della violenza assassina.

«Tra loro, almeno 140 sardi, in buona parte minatori giunti da Carbonia per lavorare duramente nelle miniere istriane, ma anche molti militari. Molti di loro, in fuga da quell'orrore, trovarono rifugio in Sardegna, dando vita ad una comunità laboriosa e perfettamente integrata con il nostro tessuto sociale. Per molti anni sugli orrori commessi contro gli italiani istriani, dalmati e fiumani, cadde una ingiustificabile cortina di silenzio, e agli esuli, ai familiari delle vittime veniva negato perfino il conforto della memoria. Dal 2004, questi orrori vengono giustamente ricordati con una solennità civile nazionale che deve indurci ad una riflessione profonda sui valori fondanti della nostra civiltà. A tutte le vittime - conclude Solinas - va il nostro commosso e doloroso omaggio e la nostra memoria, che desideriamo alimentare soprattutto nelle giovani generazioni, affinché ripudino ogni forma di violenza e costruiscano un mondo di pace, di rispetto, di tolleranza».

Nella foto: il presidente regionale Christian Solinas
Commenti
14:54
Il Consiglio regionale si riunirà martedì, 20 aprile. All’ordine del giorno anche la discussione sulla legge ribattezzata "poltronificio" che non manca di far discutere ed indignare in Sardegna, al pari dell´ormai famoso pranzo di Sardara
18/4/2021
Il direttore generale degli Enti Locali in Regione e sindaco di Mandas, dopo essere stato sentito in Procura sul caso del pranzo di Sardara, rimette l´incarico nelle mani del Presidente Solinas e si scusa pubblicamente
18/4/2021
Lo chiede alla regione la Segretaria territoriale dell’FSI-USAE Mariangela Campus: La macchina burocratica amministrativa si muove con paurosa lentezza anche di fronte alle evidenze più marcate e pur avendo a disposizione gli strumenti per risolvere se non del tutto, almeno in parte il problema
17/4/2021
Il gruppo in Consiglio regionale dei Progressisti chiede il potenziamento dell´organico dei due servizi di tutela del paesaggio Sardegna settentrionale nord-est e nord-ovest: riscontrata un'oggettiva impossibilità di assolvere ai doveri d’ufficio che svilisce l'esercizio delle funzioni pubbliche


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)