Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotizieportotorresCronacaIncendi › Fiamme nella Zona industriale. Nube tossica su Porto Torres
Red 27 luglio 2019 video
Fiamme nella Zona industriale
Nube tossica su Porto Torres
L´incendio è divampato alle prime luci dell´alba in un sito di stoccaggio e trattamento dei rifiuti. Sul posto, Vigili del fuoco e Forze dell´ordine


PORTO TORRES – Questa mattina, alle prime luci dell'alba, per motivi ancora non chiariti, un incendio è divampato in alcuni magazzini nella Zona industriale di Porto Torres. A bruciare sono stati i solventi ed i rifiuti stipati nei magazzini di stoccaggio e trattamento.

Sul posto diverse squadre dei Vigili del fuoco. Interessati alla vicenda, ognuno secondo le proprie prerogative, Polizia, Carabinieri, Capitaneria di porto, Compagnia barracellare, Corpo forestale, il personale medico del 118, i militari del Noe, gli addetti di Versalis ed il Centro operativo comunale, coordinato dalla Polizia locale. Inoltre, il Consorzio industriale ha messo a disposizione due pale meccaniche per arginare la fuoriuscita dell'acqua mista a solventi. Fortunatamente, al momento, non si segnalano problemi a persone.

«Da stamattina sono impegnato nel luogo dell’accaduto assieme ai rappresentanti del Consorzio industriale e dell’Arpas per verificare la sicurezza e l’impatto ambientale nell’area dell’incendio – ha dichiarato il sindaco di Porto Torres Sean Wheeler - È stato anche ben circoscritto il bacino di raccolta delle acque utilizzate per lo spegnimento, acque che sono fuoriuscite da ciò che rimane della struttura. L’Arpas ci informa che al momento non occorre adottare misure precauzionali per la popolazione di Porto Torres».

«Le condizioni meteorologiche, con il vento che spirava stamani, hanno contribuito ad allontanare il fumo dal centro urbano, dal porto e dal litorale di Porto Torres. Il monitoraggio però continua – conferma il primo cittadino - e abbiamo chiesto e chiederemo di essere sempre aggiornati in tempo reale sulla qualità dell’aria e sui rilevamenti. Ora il sito sarà messo sotto sequestro e sarà l'autorità giudiziaria a dover fare ogni valutazione sulle cause del rogo. Se saranno individuate responsabilità naturalmente valuteremo le azioni da intraprendere assieme ai nostri legali, a tutela di tutta la comunità e della salute dei cittadini», conclude il sindaco Wheeler.



Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)