Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotizieolbiaCronacaCronaca › Violenza, minacce: doppia denuncia a Tempio
Red 5 dicembre 2019
Violenza, minacce: doppia denuncia a Tempio
Ieri, la Polizia di Stato del Commissariato di Tempio Pausania ha notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari a due galluresi. Padre e figlio, per garantirsi l’esclusività dei parcheggi in Via San Paolo, qualora vi trovassero parcheggiate delle auto diverse dalle loro, non esitavano ad impedirne il movimento con l’ausilio dei propri mezzi


TEMPIO PAUSANIA – Ieri (mercoledì), la Polizia di Stato del Commissariato di Tempio Pausania ha notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari a due galluresi. Gli agenti del Settore Anticrimine, dopo numerose denunce presentate in Commissariato, relative a diversi danneggiamenti effettuati sulle autovetture, regolarmente parcheggiate in Via San Paolo e Piazza Brigata Sassari, di concerto con la Procura della Repubblica di Tempio Pausania, ha intensificato il servizio di controllo del territorio nelle vie interessate dal fenomeno delittuoso, anche con l’utilizzo di telecamere di video sorveglianza.

Nel corso delle indagini si è appurato che due cittadini, padre e figlio, residenti nella zona, non sopportavano che altri automobilisti parcheggiassero in Via San Paolo. Per garantirsi l’esclusività dei parcheggi nella via, qualora vi trovassero parcheggiate delle auto diverse dalle loro, non esitavano ad impedirne il movimento con l’ausilio dei propri mezzi.

In particolare è stato documentato che, con delle manovre di precisione, i due parcheggiavano le proprie auto in modo da impedire qualsiasi spostamento delle altre vetture, cogliendo l’occasione per minacciare i malcapitati automobilisti. E’ stato accertato che i residenti nella via, pur trovando il parcheggio libero, per evitare conseguenze dannose, fermavano l’auto il tempo necessario a scaricare qualcosa per poi parcheggiare altrove. Per questo, i due uomini sono stati denunciati all’Autorità giudiziaria per violenza privata, minacce e danneggiamento.
9:01
Turista lombardo 35enne muore sulla litoranea tra Alghero e Bosa mentre andava in bici. Probabile infarto. Inutili i soccorsi del 118 allertati da un compagno


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)