Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziealgheroPoliticaSanità › «Ats, dati su Alghero sbagliati e in ritardo»
Red 23 novembre 2020
«Ats, dati su Alghero sbagliati e in ritardo»
«Dal polso che ho su ciò che accade sul territorio il numero dei positivi è ben più elevato rispetto ai dati che recentemente ci sono stati forniti dall’Amministrazione», dichiara il medico della Guardia medica Paola Correddu, che nei giorni scorsi ha partecipato come rappresentante dell´Associazione “Accabaura” alla Commissione Sanità del Comune di Alghero presieduta da Christian Mulas


ALGHERO - «Avere i dati di un fenomeno serve per capirlo e per organizzarsi ad affrontarlo nel modo migliore. Avere i dati serve per avere contezza anche della gravità di un fenomeno nella nostra città. Serve da un lato per aumentare il senso di responsabilità di ciascuno di noi e dall’altro serve all’Amministrazione per mettere in campo una serie di provvedimenti adeguati alla situazione reale che c’è nella nostra città. Sicuramente i positivi in città sono molti di più di quelli che l’Ats consegna quotidianamente all’Amministrazione. Il Dipartimento di prevenzione, a cui afferiscono tutti i dati, è in grande difficoltà e quindi non riesce a essere tempestivamente efficace nel dare i dati ai singoli comuni. Dal polso che ho su ciò che accade sul territorio il numero dei positivi è ben più elevato rispetto ai dati che recentemente ci sono stati forniti dall’Amministrazione».

A dichiararlo è Paola Correddu, medico della Guardia medica, che nei giorni scorsi (venerdì) ha partecipato come rappresentante dell'Associazione “Accabaura” alla Commissione Sanità del Comune di Alghero [LEGGI]. «Ora vengono requisiti tutti i posti letto del Marino ha dichiarato la dottoressa, toccando un altro tema caldo - Da chi verranno gestiti questi posti letto? Da quale personale? Non mi risulta ci siano infettivologi, pneumologi, internisti. Non ci si improvvisa specialisti del settore dove ci sono pazienti Covid, che hanno prevalentemente problematiche di carattere respiratorio. Non possiamo certo trasformare un ortopedico, un oculista o un dermatologo in un internista. Se la Regione pensa di poter fare questa operazione allargo le braccia e non aggiungo altro».

«Non capisco con quale strategia si stia agendo. Quando c’è un’emergenza bisogna pianificare bene le cose che si vogliono fare. Se non c’è pianificazione, non c’è gestione di un’emergenza. Mi spaventa pensare che praticamente abbiamo due ospedali Covid, in quanto anche al Civile i posti di semintensiva sono dedicati ai pazienti Covid all’interno di un ospedale no Covid. Abbiamo poi un unico Pronto soccorso per Covid e no Covid. L’Ospedale Civile doveva essere lasciato “pulito”, perché nel territorio, come nel sistema ospedaliero bisogna avere una corsia “pulita” e una “sporca” nettamente separate, con personale nettamente differenziato, perché altrimenti finisce che medici, infermieri e oss diventano il veicolo di diffusione del virus», conclude Correddu.

Nella foto: Paola Correddu
Commenti
22:22
Partita al Policlinico “Duilio Casula” di Monserrato la seconda fase dei vaccini anti-Covid. Libretto e spilla distribuiti a tutti gli immunizzati
18:45
A distanza di sette giorni, dieci persone in meno risultano attualmente positive al coronavirus in Riviera del corallo: 146. Numerose le scuole che presentano classi in quarantena ma l´assessore Salaris si smarca e rimanda all´Ats l´eventuale screening su docenti e alunni
21:16
Questa mattina, richiamo per i primi dodici operatori vaccinati il 31 dicembre. Da lunedì 25 gennaio, si inizierà con tutti i dipendenti dell’Azienda ospedaliero universitaria di Sassari e delle ditte esterne
18:12
Il rapporto casi positivi-numero dei tamponi eseguiti segna per l’Isola un tasso di positività del 3,97percento. Sono 466 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi, mentre scendono a cinquantuno i pazienti in terapia intensiva. 388 i guariti nelle ultime ventiquattro ore
20/1/2021
«Con il trasferimento della dott.ssa Anna Burruni al Servizio di Igiene e Sanità Pubblica di Alghero, si va finalmente a potenziare un servizio sguarnito da anni». Il Presidente del Consiglio Michele Pais esprime soddisfazione
19/1/2021
L’Assessorato regionale dell’Igiene, sanità e assistenza sociale ha pubblicato l’avviso per la concessione di Buoni servizio a favore di persone con limitazione all’autonomia
19/1/2021
«Porre gli interessi della propria regione sopra quelli generali, oltre l’equità e l’uguaglianza, ricorda “l’etica del superuomo”, che non si può accettare in una persona delle Istituzioni che giura sulla Costituzione italiana», concludono dalla sede de .“laSanitàsiCura”, che ha proprio lo scopo di denunciare e agire nelle situazioni in cui è impedito l´accesso alle cure nella sanità pubblica a tutti
19/1/2021
Secondo i dati presenti nella piattaforma regionale, oggi (martedì), le persone positive al Coronavirus sono 347, cinque in più di ieri. Quarantacinque i nuovi casi nelle ultime ventiquattro ore. I ricoverati scendono a ventuno
19/1/2021
E´ stata consegnata nei giorni scorsi, nel Reparto dell’Ospedale Civile, la nuova incubatrice neonatale che consente di trasportare in sicurezza i neonati che hanno bisogno di assistenza respiratoria
19/1/2021
Commissione regionale Sanità al lavoro: via al Punto di primo soccorso di Ghilarza. Questa mattina, in audizione i nuovi commissari delle Aziende sanitarie
29/12/2020
Sono stati 2.489 i test effettuati nelle ultime ventiquattro ore. Salgono di una unità sia il numero dei ricoverati in reparti non intensivi, sia in quelli intensivi. Duecento i nuovi guariti
30/12/2020
496 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (due in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 44 (-1) il numero dei pazienti in terapia intensiva


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)