Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziealgheroPoliticaOpere › «Distretto, due anni di silenzi imbarazzanti»
Cor 4 gennaio 2021
«Distretto, due anni di silenzi imbarazzanti»
ResPublica incalza sull'ex Caserma di Alghero: «dopo aver richiesto ripetutamente ed invano un incontro tra amministrazione e Distretto della Creatività, viene dichiarata una presunta quanto vaga progettualità senza neanche un avviso alle realtà associative»


ALGHERO - «ResPublica, il progetto artistico, culturale e sociale che anima l’ex-Caserma dei Carabinieri, continua ad esistere e non ha nessuna intenzione di chiudere le sue porte, con una programmazione pronta a ripartire appena la situazione epidemiologica lo consentirà». Dopo le anticipazioni a mezzo social, in risposta all'annunciato piano di rinascita dell'immobile da parte della Giunta Conoci, arriva la nota integrale del collettivo algherese impegnato a rivitalizzare il centro cittadino.

«L’amministrazione targata Lega e Conoci batte un colpo» sottolineano dall'ex Caserma di via Simon: «Dopo quasi due anni di silenzio imbarazzante ed assordante, dopo aver richiesto ripetutamente ed invano un incontro tra amministrazione e Distretto della Creatività, dopo riunioni progettuali in cui i rappresentanti dell'amministrazione non si sono mai presentati, viene dichiarata una presunta quanto vaga progettualità senza neanche un avviso alle realtà associative che da anni vitalizzano lo spazio e la città, con una mole di interventi artistici, sociali e culturali sotto gli occhi di tutti».

«Ricordiamo, per dovere di cronaca, che esiste un bando, un contratto e dei termini. Le regole della buona amministrazione vanno rispettate, a prescindere dai colori politici. Esistono delle associazioni che hanno firmato un contratto di comodato d'uso che scadrà nel 2023 e dal quale scaturiscono degli obblighi contrattuali, che vanno rispettati da entrambe le parti. Attueremo tutte le iniziative, tese a verificare il corretto e rigoroso rispetto delle buone prassi amministrative e della legge» assicurano da ResPublica prima di affondare il colpo.

«Il 2020 è stato un annus horribilis: la comunità algherese soffre gli effetti di una devastante crisi sociale ed economica e l’amministrazione algherese cosa fa? Propaganda. Una propaganda evidentemente imposta da trattative politiche interne alla maggioranza in crisi. Una propaganda che si dimentica delle realtà associative, che hanno continuato, anche in questa emergenza, a garantire la manutenzione dei locali ed a fornire servizi di supporto psicologico e sociale a centinaia di persone in maniera gratuita ed aperti a tutti. Questo atto evidenzia un’amministrazione che non conosce la realtà sociale che dovrebbe rappresentare, che ignora l'esistenza del Distretto della Creatività, di un bando, del Comodato d'uso e della Dichiarazione di Uso Civico vigenti».

«Nel periodo storico che ci attende saranno sempre più importanti spazi di incontro, confronto, cultura e socialità, per poter curare le ferite lasciate da questa pandemia. Forse potenziare questi luoghi sarebbe una strategia intelligente ed umana, distruggerli è solo propaganda. ResPublica rimane aperta al dialogo: lo scambio di idee ed opinioni sono la chiave per trovare un punto di incontro al fine di gestire la cosa pubblica nella maniera più trasparente e corretta possibile» conclude la nota ufficiale del collettivo algherese ResPublica affidatario insieme alle associazioni Alive, Asce, La Strada, Malerbe, Orcu Marì, Spazio T e Tricirco e un raggruppamento con Lipu, Rete delle Donne, Unicef e UTE dell'immobile ricompreso tra via Simon e Piazza Pino Piras.

ultima modifica ore 15.43

Foto d'archivio
Commenti
15:38
Schietti i consiglieri comunali di Alghero: Sul commissariamento della 4 corsie non deve infatti rivolgersi a Conte o a Draghi, ma dirigere lo sguardo molto più vicino a lui, al Presidente della Regione Christian Solinas, segretario del suo partito, che a Roma fa gruppo unico con la Lega
9:30 video
Non solo enormi problemi ad Alghero con la piscina comunale, salta anche l´appalto per il grande progetto della scuola media di via Tarragona. L´amministrazione comunale sceglie di rescindere il contratto: è guerra nei tribunali con l´impresa. Si tenterà l'affidamento alla seconda ditta in gara
2/3/2021
Lo riferisce la parlamentare algherese Paola Deiana (M5S): «La Regione non ha chiesto nessun commissariamento per la quattro corsie Alghero-Sassari»
11:44
Così l´amministrazione guidata da Mario Conoci all´indomani dell´intervento della deputata Paola Deiana che denunciava l’immobilismo della Regione sulla nomina del commissario per il completamento dell´opera
2/3/2021
A darne notizia è la deputata del Movimento 5 stelle di Alghero, Paola Deiana: sei gli interventi ammessi a finanziamento per opere di messa in sicurezza degli edifici e del territorio
1/3/2021
Camposanto, al via ad Alghero alcune opere di urbanizzazione e recupero degli edifici attesi da diverso tempo. Investimento complessivo di 420 mila euro con fondi di bilancio
1/3/2021
«La Regione ah finanziato un progetto per trasformarlo in Centro artigianale», spiega l´assessore regionale Anita Pili. Con l’obiettivo di insediare attività produttive nelle aree destinate ai “Piani per gli insediamenti produttivi”, la Giunta regionale ha recentemente stanziato 12milioni di euro (2 per il 2020 e 5 per ciascuno degli anni 2021 e 2022) a favore dei Comuni


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2021 Mediatica SRL - Alghero (SS)