Skin ADV
Oristano News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Oristano News su YouTube Oristano News su Facebook Oristano News su Twitter
Oristano NewsnotiziesardegnaPoliticaSanità › «Nieddu si dimetta immediatamente»
Red 24 marzo 2020
«Nieddu si dimetta immediatamente»
Questa la richiesta di nove parlamentari e cinque consiglieri regionali del Movimento 5 stelle, che proseguono: «serve un commissario per l’emergenza in Sardegna»


CAGLIARI - «In Sardegna alla catena di comando che serve per gestire l’emergenza Covid-19 mancano gli anelli essenziali. Per questo occorre che l’assessore Nieddu si dimetta subito e non si occupi più del CoronaVirus, e che di concerto con l’Amministrazione regionale si nominino sia un commissario straordinario per l’emergenza in Sardegna, sia un commissario speciale ad acta per gestire l’Aou di Sassari. La battaglia va affrontata con le forze giuste». È la richiesta che avanzano i parlamentari del Movimento 5 stelle Pino Cabras, Emanuela Corda, Elvira Evangelista, Emiliano Fenu, Ettore Licheri, Alberto Manca, Nardo Marino, Mario Perantoni, Lucia Scanu, ed i consiglieri regionali Carla Cuccu, Alessandro Solinas, Michele Ciusa, Desirè Manca e Roberto Li Gioi. In una lunga nota pubblicata nelle loro pagine Facebook, i quattrodici affermano che «in Sardegna, dove ancora deve arrivare l’ondata epidemica più violenta del CoronaVirus, la gestione dell’emergenza da parte dei decisori politici in loco è fra le più preoccupanti».

«I cinesi non hanno esitato ad esautorare le autorità di Wuhan e dell’Hubei, agli inizi del loro principale focolaio. Eppure non registravano un numero di operatori sanitari infetti da CoronaVirus altrettanto sproporzionato quanto in Sardegna nella fase iniziale della progressione infettiva: gran parte dei nuovi contagi da noi è avvenuta all’interno dei presidi ospedalieri, un record che segnala un’anomalia acutissima», e le osservazioni che i pentastellati rivolgono alla Giunta Solinas sono incalzanti: «Nell’Isola del “tutto sotto controllo”, cosa ha fatto l’Assessorato regionale della Sanità tra il 21 febbraio (il primo caso a Codogno, in Lombardia) e l’8 marzo (con il DpCm che ci ha fatto stare tutti a casa)? Era davvero tutto a posto, come diceva?». Ed ancora: «I sindaci sardi dichiarano di essere stati lasciati soli: dal nord al sud dell’Isola, i primi cittadini denunciano gravi carenze nelle comunicazioni da parte dell’Ats in merito alla positività dei propri concittadini al virus». Per gli esponenti del M5s, «A questo si aggiunge l’imbarazzante caso dei test rapidi per scoprire la positività al virus, che l’assessore Nieddu ha confermato di aver ordinato alla società Tema ricerca srl, prenotazione che in realtà non sarebbe mai arrivata, secondo quanto spiegato dalla nota della legale rappresentante dell’azienda di Bologna».

Sotto accusa anche la comunicazione: «Arrivano dai medici fortissime proteste verso il bavaglio imposto al personale sanitario dall’Assessorato regionale rispetto ai loro contatti con i giornalisti. Alla propria catena di disastri comunicativi, cui dovrebbe rimediare con una squadra di esperti di comunicazione nelle catastrofi, l’Amministrazione regionale rimedia invece con la censura. Ma i cittadini hanno il diritto di essere informati su quanto accade all’interno degli ospedali sardi. Serve trasparenza». Infine, una domanda cruciale: «A che punto siamo con l’apertura di nuovi posti letto prevista dal Piano di emergenza regionale?». Per il Movimento, «Il sistema sanitario ereditato dai tempi sonnolenti delle “normali” spartizioni fra partiti deve cedere il passo a un sistema che non ammette più distrazioni, né opacità, ora che la salute è in gioco nel modo più drammatico. Con questa epidemia bastano pochi giorni di ritardo e si rischia di pagare errori e indecisioni con un rapidissimo aumento del prezzo peggiore, quello in vite umane. Occorre agire subito. Per questo occorre che l’assessore Nieddu si faccia da parte e che, di concerto con l’Amministrazione regionale, si nominino sia un commissario straordinario per l’emergenza in Sardegna, sia un commissario speciale ad acta per gestire l’Aou di Sassari».

Nella foto: l'assessore regionale Mario Nieddu
Commenti
9:20
Un paziente, ricoverato da numerosi giorni ed in procinto di essere dimesso è invece risultato positivo al Covid-19: scattata l´emergenza è stato disposto l´immediato trasferimento a Sassari. Reparto verso la chiusura, massima allerta nel nosocomio
29/3/2020
E´ il commento del primo cittadino di Illorai Titino Cau, che a proposito della decisione di ieri annunciata dal premier Giuseppe Conte prosegue: «4,3miliardi da Roma? E´ una presa in giro nei confronti dei Comuni e dei nostri cittadini in difficoltà»
17:56
Questa mattina, si è tenuta una riunione che ha visto la partecipazione del sindaco di Alghero Mario Conoci, del presidente del Consiglio regionale Michele Pais, del primario Salvatore Pala, dell´ex primario del Reparto di Anestesia Giuseppe Liperi, e del personale e della coordinatrice infermieristica del reparto di Anestesia
21:04
«Alla Regione, all’assessore Nieddu e al consigliere del territorio Michele Pais diciamo che non ci accontentiamo di una apertura provvisoria e emergenziale», dichiarano gli esponenti del Centrosinistra algherese Mario Bruno, Gabriella Esposito, Raimondo Cacciotto, Ornella Piras, Valdo Di Nolfo, Mimmo Pirisi e Pietro Sartore
19:06
Le postazioni di supporto sono state allestite dalla Protezione civile. «Tutte le nostre forze in campo per i cittadini», dichiara il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas
29/3/2020
I consiglieri regionali del Partito democratico, primo firmatario il capogruppo Gianfranco Ganau, chiedono alla Regione autonoma della Sardegna di intervenire con urgenza sulla modifica dei requisiti per le prestazioni di riabilitazione globale territoriale, per le prestazioni assistenziali a persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale, e sulla ridefinizione delle tariffe
29/3/2020
«A distanza di quasi un mese da quando è esplosa anche in Sardegna l’emergenza sanitaria legata al Covid-19, negli ospedali e nelle Aziende sanitarie sarde vengono date agli operatori disposizioni errate, fuorvianti e totalmente contrarie al buon senso», dichiara la deputata del Movimento 5 stelle Mara Lapia
29/3/2020
«I maddalenini figli di un Dio minore? Non c´è più tempo, la Regione risponda», chiede il consigliere regionale del Movimento 5 stelle, che punta l´attenzione sul nosocomio de La Maddalena
17:13
Non eravamo eroi prima e non lo siamo, adesso che si è diffusa questa maledetta pandemia. Siamo, semplicemente, donne e uomini di buona volontà che, con abnegazione, cercando di dare il meglio di noi stessi, abbiamo, sempre, garantito la salute di tutti e, continueremo a farlo, senza badare ad orari, non sottraendoci ai rischi che, quotidianamente corriamo esercitando questa meravigliosa professione
30/3/2020
«L´assessore non sapeva? Nieddu si dimetta per il bene dei sardi», chiedono i portavoce nazionali del Movimento 5 stelle Alberto Manca, Ettore Licheri, Paola Deiana, Mario Perantoni, Nardo Marino, Pino Cabras, Lucia Scanu, Luciano Cadeddu, Elvira Evangelista, Emiliano Fenu ed Emanuela Corda
28/3/2020
Per spiegare la situazione e non allarmare familiari e concittadini sassaresi, la Direzione della struttura di Via Piandanna 4 ha dichiarato che al manifestarsi dei primi sintomi, gli ospiti sono stati isolati, seguendo le linee guida regionali
11:26
«Le carenze del sistema sanitario nell´Isola di San Pietro non sono più tollerabili. La Regione intervenga subito», dichiara il consigliere regionale del Movimento 5 stelle
29/3/2020
Il partito chiede al presidente della Regione autonoma della Sardegna ed a tutti i sindaci dell´Isola maggior attenzione in questo momento di emergenza sanitaria, che si sta trasformando in emergenza sociale
29/3/2020
Nosocomio nuorese sempre in prima linea contro il virus. «Un’arma in più per combattere la diffusione del virus in Sardegna», commenta il consigliere regionale della Lega Pierluigi Saiu, presidente della commissione Autonomia e riforme
28/3/2020 video
A Porto Torres i casi di cittadini positivi sono sei. Altre 16 persone in quarantena obbligatoria. «Oggi è arrivato il documento ufficiale con i dati relativi a Porto Torres. In totale contiamo sei casi accertati di positività al Covid-19. Altre sedici persone che hanno avuto contatti stretti con casi confermati di malattia sono sottoposte al regime di quarantena»
18:25
Articolo aggiornato in tempo reale con l'evolversi dei contagi da CoronaVirus in Sardegna. Dei malati, 113 sono ricoverati in ospedale, 485 in isolamento domiciliare, 28 decessi. In totale, nella regione sono stati eseguiti circa 5mila test.
12:21
Non va già al consigliere regionale del Partito sardo d’azione Gianfranco Lancioni la sforbiciata ai fondi per i poli che offrono l’assistenza alle persone svantaggiate
28/3/2020 video
Il consigliere comunale del Gruppo X Alghero Pietro Sartore, a nome di tutto il Centrosinistra cittadino ribadisce la necessità che la Regione autonoma della Sardegna fornisca i dati precisi sull'andamento dell´epidemia di Covid-19 Comune per Comune e, in particolare, viene richiesto che vengano resi noti i dati relativi ad Alghero
28/3/2020
Sono stati attivati dall´Azienda ospedaliero universitaria di Sassari servizi sia dalla Struttura di Psicologia ospedaliera, sia dall’Unità operativa Psichiatrica
28/3/2020
Il presidente della Regione autonoma della Sardegna Christian Solinas annuncia le 586 assunzioni straordinarie di personale sanitario in Sardegna, tra infermieri (il 47percento del totale), medici e specializzandi (il 16 e l’8percento), oss, tecnici di laboratorio ed altre figure (il restante 29percento)
28/3/2020
Sarà operativo dalla giornata odierna - sabato 28 marzo - dalle ore 8 alle 20 il numero verde dedicato a tutti i sindaci sardi per comunicare con la struttura di emergenza al coronavirus
28/3/2020
Lo assicura il sindaco di Alghero, Mario Conoci. «Le nostre pressanti richieste iniziano a dare i primi frutti, dai sindaci della Sardegna è arrivato un contributo importante all´accordo che sarà definito e reso noto a livello nazionale»


Hosting provider Aruba S.p.A. Via San Clemente, 53 - 24036 Ponte San Pietro (BG) P.IVA 01573850516 - C.F. 04552920482

© 2000-2020 Mediatica SRL - Alghero (SS)